Milton Masciadri

Di origini italiane, nasce in Uruguay, cresce in Brasile, attualmente vive negli Stati Uniti ma passa la maggior parte del tempo girando il pianeta per suonare con il suo meraviglioso contrabbasso nelle maggiori Music Halls del mondo.

Si laurea in Ingegneria Chimica ma il richiamo della musica è troppo forte. La musica infatti, ha sempre avuto un ruolo importante nella sua famiglia di origine: il nonno paterno era contrabassista e lo fu anche suo padre, così Milton trovò assolutamente naturale mettere da parte calcoli e provette per dedicarsi solo a lei.

Sua la cattedra di contrabbasso presso la facoltà di Musica della University of Georgia (USA). Convinto sostenitore del sillogismo Musica classica = Italia, ha creato nella sua facoltà, il programma “Study Abroad” e ogni anno porta i suoi studenti più meritevoli a incontrare la musica nei conservatori italiani, dove i ragazzi studiano e suonano con i musicisti italiani. In Italia viene regolarmente e volentieri perché ne ama la musica, i paesaggi e last but not least il buon cibo e in particolare il risotto…

Milton vanta una nutrita serie di riconoscimenti e premi internazionali tra cui la “Brazilian Medal of Honor for Academic Achievement”, il titolo di Accademico da parte dell’Accademia Filarmonica di Bologna, il Premio Leonardo da Vinci per le Arti (primo musicista a riceverlo da quando è stato fondato). Lo trovate citato nel testo fondamentale “Who is Who in Music”. Per il suo impegno di musicista e di educatore, nel 1998 è stato insignito del titolo di Artista UNESCO per la Pace, diffondendo i valori dell’organizzione attraverso la musica.

Ha suonato con i maggiori direttori d’orchestra e musicisti e di classica, jazz e lirica del mondo, tra i quali il grammy awarded Alex Klein, Ino Mirkovic, Boris Trajanov, Gilberto Gil, Cèline Dion, Placido Domingo, Claudio Abbado, Josè Carreras, Riccardo Muti e molti altri.

Suona un contrabbasso di 320 anni,  magnifica creazione del liutaio italiano Carlo Testore, il cui suono è unico e inimitabile al punto che Milton compra le sue macchine solo se possono contenere il suo preziosissimo contrabbasso.

© 2017, FERPI

Utilizzando il sito (scroll o navigazione interna), accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi